News

Balbuzie psicologo psicoterapeuta roma

BALBUZIE
 

 

I criteri diagnostici per la Balbuzie secondo il DSM-IV-TR* sono i seguenti:

  1. Un’anomalia del normale fluire e della cadenza dell’eloquio (inadeguati per l’età del soggetto) caratterizzata dal frequente manifestarsi di uno o più dei seguenti elementi:
    1. ripetizione di suoni e sillabe
    2. prolungamento di suoni
    3. interiezioni
    4. interruzione di parole (cioè, pause all’interno di una parola)
    5. blocchi udibili o silenti (cioè, pause del discorso colmate o non colmate)
    6. circonlocuzioni (sostituzione di parole per evitare parole problematiche)
    7. parole emesse con eccessiva tensione fisica
    8. ripetizione di intere parole monosillabiche (per es., “O-O-O-O fame”).
  2. L’anomalia di scorrevolezza interferisce con i risultati scolastici o lavorativi, oppure con la comunicazione sociale.
  3. Se è presente un deficit motorio della parola o un deficit sensoriale, le difficoltà nell’eloquio vanno al di là di quelle di solito associate con questi problemi.

 

*American Psychiatric Association (2000). DSM-IV-TR Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders , Fourth Edition, Text Revision.Edizione Italiana: Masson, Milano.

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *